Area Riservata

Password dimenticata?

News · LO PSICOLOGO A SCUOLA

16/09/18

Da anni ormai è attivo il servizio di Counseling psicologico, con psicologo a disposizione dei nostri studenti; una figura specializzata che prende in esame determinate situazioni di conflittualità cercando di trovare un aiuto.

"Per gli alunni lo psicologo sarebbe una figura professionale di validissimo aiuto perché li aiuterebbe a capire i punti di forza e di debolezza che hanno nei loro comportamenti, li aiuterebbe a renderli coscienti e consapevoli (...), li spronerebbe ad una autoanalisi per prendere coscienza dei problemi che presentano.

https://www.tecnicadellascuola.it

 

Abbiamo chiesto al dott. Pala, Psicologo del Centro Studi Casnati, di raccontarci la sua esperienza.


 

"Uno spazio di riflessione e di aiuto per studenti-adolescenti in impasse

Affrontare un percorso di studi durate l’adolescenza significa riuscire a coniugare impegno scolastico e voglia di vivere fino in fondo la propria adolescenza.

È un’età in cui il desiderio di rispondere a tutti gli stimoli e le opportunità che “il mondo” ci offre è particolarmente intenso, si cercano nuove esperienze, si sente il bisogno di essere sempre in contatto (fisico o attraverso i social network) con gli amici e le persone affettivamente significative.

Questo “vivere al presente” rischia di mettere in secondo piano il fatto che proprio negli anni dell’adolescenza si mettono le basi per costruire il proprio futuro e questo comporta la disponibilità a rinunciare a qualcosa, a fare la fatica di imparare argomenti che all’inizio ci appaiono particolarmente complessi e lontani dai nostri veri interessi. Del resto noi siamo cervello, cuore, anima.

La motivazione a continuare a rimanere concentrati per cercare di imparare qualcosa trova la sua spinta nelle emozioni che proviamo e nella nostra capacità di dare senso a quello che stiamo facendo.

Ma la ricerca di senso spesso passa per altre strade e le emozioni che occupano il nostro cuore e la nostra mente ci rendono difficile trovare il tempo e lo spazio mentale per le cose che dobbiamo imparare e per superare gli insuccessi.

Questi sono i momenti di impasse, nel senso letterale del termine.
Quelli in cui si è bloccati, non si sa come procedere e cosa scegliere.

Si possono collocare lungo un arco che ha ai suoi estremi da un lato le situazioni in cui ci si sente “stressati” perché, nonostante l’impegno, non si riescono a ottenere buoni risultati scolastici per cui si teme che tutto questo renderà impossibile realizzare i propri sogni, dall’altro le situazioni in cui si oscilla fra la tristezza e la rabbia perché è successo “qualcosa” (di solito a livello dei legami affettivi) che porta a dire: in questo momento la scuola è il mio ultimo problema.

E poi ci sono i genitori, con il loro passare dalla delusione all’irritazione, i loro rimproveri e il tentativo di mettere dei limiti.
In situazioni come queste non è facile chiedere aiuto, spesso sono gli altri ad accorgersi che c’è qualcosa che non va e a farlo notare.

Certo ci sono gli amici, qualche professore con cui si sente che “si può parlare”. E magari è lo stesso insegnante che dice: io posso aiutarti fin qui, ma prova a sentire il parere di uno psicologo che si occupi di questi problemi.

Lo stesso discorso può essere fatto dai genitori. Ma a questo punto, anche se si accetta di farsi aiutare, resta da decidere dove e da chi.

Il fatto che lo Sportello di consultazione psicologica sia una risorsa messa a disposizione dalla Scuola in orario scolastico rende questi passaggi molto più semplici.

In effetti in questi anni di attività presso il Centro Studi Casnati molti alunni ne hanno usufruito e quello che è importante sottolineare è che aumenta di anno in anno il numero di casi in cui la domanda di aiuto è formulata dagli stessi alunni, prima che qualcuno li solleciti.

Questa è la principale attività dello Sportello a cui si affiancano la possibilità per i genitori di chiedere un colloquio e gli incontri periodici con singoli gruppi classe finalizzati a una riflessione sulle difficoltà che riguardano la classe nel suo insieme dal punto di vista scolastico e relazionale."

dott. Pala Luigi, Psicologo del Centro Studi Casnati

 


 

 





ORIENTAMENTO 2018-2019

Scopri tutte le nostre attività di orientamento