Area Riservata

Password dimenticata?

L'IMPORTANZA DELLA SCELTA

News · 26/04/21

Elena Caruso e Catherine Prada raccontano le loro esperienze al Liceo Sportivo



Ciao a tutti! Sono Catherine Prada e sto frequentando la terza Liceo Sportivo al Centro Studi Casnati. 
 
Questo è il mio primo anno in una scuola italiana, visto che gli anni precedenti ho frequentato un liceo scientifico a Lugano, in Svizzera. Ho conosciuto il Casnati attraverso mio fratello, interessato al Liceo Artistico, e così ho deciso di informarmi e andare a parlare con le docenti che si occupano delle attività di Orientamento, prof.sse Sampietro e Zaffaroni, che mi hanno subito accolta calorosamente. 
Dialogando con loro, ho percepito immediatamente un’atmosfera diversa, più costruttiva e positiva; difatti anche il mio rapporto con gli altri docenti è ancora tutt’oggi fondato sulla crescita personale e sul desiderio di dimostrare il meglio di me stessa attraverso le mie capacità.
 
Lo sport ha sempre fatto parte della mia vita. Grazie ad esso, cresco continuamente e miglioro me stessa di giorno in giorno, soprattutto a livello mentale, proprio perché vengo stimolata a dare il meglio di me stessa cercando di oltrepassare i miei limiti e di perseverare fino a raggiungerli. 
Ho praticato nuoto sincronizzato a livello agonistico per nove anni e ultimamente ho iniziato ad esercitare la disciplina del Karate a livello amatoriale.
 
Personalmente, devo dire che pur frequentando un Liceo Scientifico Sportivo, nel quale il tempo e l’organizzazione sono fondamentali, sono sempre riuscita a trovare degli spazi di tempo per me stessa e per le mie passioni. Infatti, oltre a fare attività fisica tutti i giorni, ho l’opportunità di dedicare del tempo ad insegnare l’inglese a tre meravigliose bambine. Inoltre, sto portando avanti una certificazione nella lingua tedesca e nella stagione invernale, frequento uno Sci Club che mi sta formando per diventare Maestra di sci. 
 
Conciliare lo sport e la scuola non è mai stato semplice, ma sono convinta che se un ragazzo ha la forza di mettersi in gioco con tutto se stesso ed è disposto a fare dei piccoli sacrifici per raggiungere un sogno più grande, sono sicura che tutto è possibile.
 
Ho effettuato il passaggio da un Liceo all’altro principalmente perché sentivo il bisogno di un cambiamento e la necessità di trovare un ambiente nel quale potessi rivalutare me stessa e le mie capacità. In tutto questo il Casnati mi sembrava avere tutte le qualità di cui avevo bisogno, e così ho deciso di fidarmi del mio intuito e prendere questa importante decisione, nonostante tutte le difficoltà aggravate dall’attuale emergenza sanitaria.
L’integrazione nella classe è stata naturale e spontanea. Mi sono ritrovata a settembre con dei compagni fantastici che sono sempre stati disponibili in qualsiasi situazione fin dall’inizio e mi hanno aiutata a prendere dimestichezza con il sistema scolastico e i diversi docenti. 
Non avrei mai potuto chiedere di meglio!
 
 

 
Buongiorno a tutti! Mi presento: sono Elena Caruso, abito a Como e frequento il terzo anno del Liceo Scientifico Sportivo presso il Centro Studi Casnati. 
 
Per me è il primo anno in questa scuola poiché in precedenza ho studiato due anni al in un’altra scuola.
In terza media mi sono iscritta al liceo delle scienze applicate pensando mi potesse aiutare ad affrontare qualsiasi facoltà universitaria poiché non avevo idea di cosa mi sarebbe piaciuto fare in futuro.
Già verso la fine del primo anno mi ero resa conto che non si trattava della scuola più adatta a me ma solo l’anno seguente ho preso la decisione di cambiare indirizzo: la presenza di materie che non mi appassionavano rendeva più faticoso lo studio. 
 
E’ proprio la parola “passione”, infatti, che deve essere protagonista. Così ho cercato di capire quale fosse la mia passione e sono giunta alla conclusione che la risposta era “lo sport”.
Pratico sport fin da piccola. Mi è sempre piaciuto provare diversi sport e ancora oggi vorrei fare più esperienze possibili in questo campo. 
A livello agonistico pratico pallavolo da otto anni. Ho avuto la fortuna di poter cambiare diverse quadre per migliorare sempre di più e, partendo quindi da livelli amatoriali, sono arrivata ora a giocare nella mia attuale squadra a livello sia di giovanili che di serie C.
 
Ho quindi deciso di cambiare scuola dopo aver passato il secondo anno senza debiti. Abitando a Como conoscevo già il Casnati e mi sono rivolta a loro poiché ha la fama di essere una scuola ottima e molto seria.
A fine agosto, per essere ammessa, ho dovuto affrontare un esame integrativo per le materie mai affrontate (discipline sportive e scienze motorie) e, dopo aver ricevuto la conferma dell’ammissione, a settembre ho iniziato a frequentare normalmente il terzo anno nella mia nuova classe.
 
Ammetto di aver provato un po’ d’ansia perché cambiare al terzo anno non è semplice, ma avevo tanta voglia di iniziare un nuovo percorso, conoscere persone nuove, professori nuovi e cambiare ambiente. 
Fin dall’inizio mi sono trovata molto bene, a partire dall’organizzazione scolastica che è davvero efficiente: la segreteria e i suoi collaboratori sono sempre stati disponibilissimi a risolvere qualunque problema o curiosità avessi, e tutti sono sempre stati gentili e cordiali.
 
Per quanto riguarda i professori, anch’essi mi hanno fatta sentire a mio agio dal primo giorno rendendosi disponibili e offrendomi il loro aiuto. Mi hanno presentata alla classe e aiutata inizialmente per integrarmi al meglio tra i nuovi compagni. Fortunatamente non ero l’unica nuova arrivata e quindi, soprattutto per i primi giorni, avevo “un appoggio”. Mi sto trovando davvero molto bene con tutti e sono sicura che con il tempo si stringeranno ancor più i rapporti.
 
Mi rendo conto che si tratta di un grande impegno riuscire a conciliare lo sport e lo studio: mi alleno quattro volte a settimana e nei weekend ho solitamente due partite però i miei risultati scolastici sono ottimi.
Lo studio non è da sottovalutare perché si tratta comunque di un Liceo Scientifico quindi le materie sono a tutti gli effetti le stesse di uno scientifico normale ma, a mio livello personale, risulta più semplice studiare per via del metodo che ho notato essere diverso rispetto alla mia scuola precedente: al Casnati tutto si basa molto sulle spiegazioni senza l’uso dei libri di testo che sono utilizzati solo come fonte in più. Io mi sto trovando molto bene perchè queste spiegazioni risultano più dirette e di conseguenza meno noiose e poi a casa non devo “studiare” ma semplicemente “ripassare” poiché i concetti principali li ho già appresi a scuola. 
Questa modalità oggettivamente fa risparmiare tempo a casa agli studenti e fa apprendere in poco tempo molti più argomenti i quali rimangono in mente senza aver bisogno di uno studio mnemonico.
 
Fortunatamente i miei allenamenti sono alla sera tardi e quindi ho i pomeriggi a disposizione per lo studio e per frequentare i miei amici, cosa comunque da non tralasciare poiché importante nella vita di un ragazzo, però assicuro che tutti possono riuscirci: bastano organizzazione, impegno e passione.
Ancora oggi non so bene con precisione cosa mi aspetto dal futuro in campo lavorativo. L’unico obiettivo che mi sono prefissata è quello di mettere tutta me stessa in ciò che faccio e spero vivamente di arrivare un giorno ad essere fiera del mio percorso e di quello di cui mi occupo. 
 
Sono sicura che questo cambiamento di scuola segnerà molto la mia vita in positivo: da un lato perché ora studio materie nuove che, anche se non mi serviranno nel mio lavoro, sono molto utili nella vita di tutti i giorni ed è importante quindi approfondirle, e dall’altro lato perché questo nuovo inizio mi sta facendo crescere come persona.
 
Come ho anticipato, io credo molto nella “passione” che per me è il centro di tutto, ed è con questo termine che identifico lo sport.
Lo sport deve essere divertimento, insegnamento, crescita, lealtà, amicizia; ma senza la passione non può esistere per me il concetto di sport. E’ una passione che porta ad una sensazione di libertà e potenza che solo gli sportivi possono comprendere.
 
Sono felice ora di trovarmi in un Liceo in cui tutti hanno una visione simile alla mia e in cui finalmente viene data la giusta importanza all’attività sportiva, parte fondamentale nella vita di una persona.
 
 
 
 
 
 




ORIENTAMENTO 2020-2021

Scopri tutte le nostre attività di orientamento

Centro Studi Casnati

Cambridge International School
Centro Studi Casnati

Cambridge International School

Il Centro Studi Casnati raggiunge un prestigioso traguardo internazionale e diventa una Cambridge International School. La storica Università di Cambridge ha selezionato il nostro istituto che diventa una delle 50 scuole riconosciute in Italia. Gli studenti del Casnati si immergeranno in un percorso didattico che consentirà una crescita personale e formativa di respiro internazionale, con un curriculum che diventerà ancora più autorevole e prestigioso.

Scopri di più