Area Riservata

Password dimenticata?

News · Il Centenario della nascita di Aldo Galli al Centro Studi Casnati

02/11/06

Il 10 di novembre di quest’anno ricorre il centenario della nascita di Aldo Galli. L’artista, nato a Como nel 1906 da Attilio Galli, impiegato comunale, e da Angela Castelletti, eredita dalla madre la passione per la musica, la pittura e per “tutte le cose belle”. Dopo aver frequentato, da giovanissimo, lo studio del pittore Luigi Binagli, studia alla Scuola di Arti e Mestieri Castellini di Como. Ansioso di apprendere, si iscrive successivamente ai corsi serali di disegno all’Accademia di Brera e ai corsi di plastica e disegno organizzati dal Comune di Milano al Castello Sforzesco. Nel 1933 la prima presenza documentata delle sue opere artistiche è alla Mostra d’Arte Moderna al Broletto a Como, dove viene riservata dal pubblico e dalla stampa una particolare attenzione alla nitidezza delle sue opere. L’interesse per “l’astrazione” si manifesta in bozzetti di sculture eseguiti con vari materiali: vetro, ferro, cemento; è questa padronanza di valore architettonico che ne caratterizza la ricerca rispetto agli altri artisti del Gruppo Como. Un’attività importante di Galli, che raramente viene messa in luce, è quella di restauratore: infatti, dal 1947 sino alla scomparsa, Aldo Galli si occupa di restauro di quadri, libri e stampe antiche, ed a lui si rivolgono sia privati collezionisti sia Istituzioni, come i Musei Civici di Como, per interventi di restauro di tele, tavole e di dipinti murali. Alessandro Bortone, direttore della Biblioteca di Como e grande ammiratore di Galli, realizza nel 1964 una brochure sull’opera dell’artista e raccoglie nella sala Benzi un significativo gruppo di sue opere. E’ l’inizio di un epoca felice per l’artista che espone a Milano, a Venezia, a Torino, a Brescia ed a Firenze. E’ un elemento di spicco del gruppo comasco formato, oltre che da lui, da Mario Radice, Manlio Rho, Carla Badiali Negli anni Settanta, per la sua straordinaria esperienza di migliore restauratore comasco, diventa il Docente di riferimento dell’Istituto Superiore di Restauro “Leone Leoni” di via Carloni a Como, dove ha preparato tecnicamente un’intera generazione di giovani restauratori che oggi operano nel territorio comasco., nel contempo, stando in continuo contatto con i giovani. Galli ritrova un grande entusiasmo per la vita e la produzione artistica realizzando opere importanti all’interno dell’Istituto “Leone Leoni” e soprattutto in importanti Gallerie di Como (Giovio, RS centro Serrerai), di Milano (Centro Rizzoli, Arte Struktura, La Grafica), di Torino (Galleria Tre/A), di Roma (L’Arco) sino a ottenere dall’Amministrazione Provinciale di Como nel 1979 una medaglia d’oro per i suoi meriti artistici. Lavora sino all’ultimo all’Istituto Superiore di Restauro “Leone Leoni” che, dopo la morte di Galli, avvenuta nel 1981, viene intitolato a Lui, assumendo anche la titolazione di Accademia di Belle Arti, su Decreto Ministeriale. Nasce così l’Accademia di Belle Arti “Aldo Galli”, che, da subito, attiva la sperimentazione del corso di Diploma Accademico in Restauro Pittorico, per onorare la grande figura di Galli artista e la Sua coscienziosa e scientifica preparazione di Restauratore di quadri, libri e stampe antiche. Il giorno 11 novembre, l’Accademia di Belle Arti “A. Galli”, in occasione dell’apertura dell’Anno Accademico 2006/07, organizza un convegno in commemorazione del centenario della nascita dell’Artista comasco. L’evento sarà occasione per approfondire i molteplici aspetti della vita artistica di Galli, affrontati attraverso i seguenti interventi: Introduzione dei lavori Dott. Sergio Gaddi, Assessore alla Cultura del Comune di Como L’artista Aldo Galli, scultore e pittore Dott. Luigi Cavadini, Direttore artistico del Museo d’Arte Contemporanea di Lissone Lo “spazio” plastico di Aldo Galli Prof.ssa Nicoletta Ossanna Cavadini, Docente all’Università degli Studi dell’Insubria, sede di Como Aldo Galli catalogatore e la formazione della Pinacoteca di Como Dott. Alberto Longatti, giornalista culturale e storico dell’arte La figura di Aldo Galli come restauratore e docente Ing. Clemente Tajana, Direttore dell'Accademia di Belle Arti “A. Galli” L’ Accademia “Galli”, importante centro per il restauro di opere d’arte Luigi Soroldoni, Docente di Diagnostica presso l’Accademia di Belle Arti “A. Galli”. L’incontro avrà luogo nell’aula magna dell’Accademia Galli, in Via Carloni, 8 a Como, c/o Centro Studi Casnati. L’inizio lavori è previsto per le ore 16.00, a seguire i vari interventi. Al termine della discussione sarà offerto un aperitivo dall'Istituto Alberghiero Gianni Brera a tutti i partecipanti.

Scarica il comunicato stampa e l'invito clicca qui



ORIENTAMENTO 2018-2019

Scopri tutte le nostre attività di orientamento