Area Riservata

Password dimenticata?

News · ALBERTO ANZANI INCONTRA I GIOVANI SCRITTORI

21/05/19

Concorso Letterario 2019



Come ogni anno la prof.ssa Movilli ha organizzato un concorso letterario interno a tutto il Centro Studi Casnati.

I racconti postati sono stati quest'anno 13, quasi esclusivamente di autori di prima e seconda.

 

Oggi, nell'Aula Magna, le stesse classi coinvolte hanno conosicuto lo scrittore Alberto Anzani, che ha dialogato con gli alunni parlando delle sue passioni: la scrittura, i libri, i viaggi.

Con l'occasione ha presentato il suo ultimo libro "Saudade" alla scoperta delle ultime tribù dell'Amazzonia e proietterà un suo docufilm ambientato in Nepal.

 

Infine ha premiato il vincitore del concorso, selezionato da tutta la tribù del Casnati: Minach Michelle, studentessa della seconda Liceo Linguistico.

 

Il suo testo, La Fuga, è piaciuto al 35% dei votanti. 


 

Saudade

Il tempo immobile di un villaggio isolato di capanne ai margini dell'Amazzonia è la culla narrativa di una esperienza umana unica e vertiginosa. In controluce l'eterna realtà del viaggio, della lontananza, del rischio, dell'avventura tratteggiata con la familiarità dei luoghi e dei personaggi e il gusto inconfondibile dell'epica tropicale.

 

Alberto Anzani poeta, scrittore e viaggiatore è nato a Como nel 1973. Fonte di ispirazione delle sue opere sono stati i numerosi viaggi in Asia, Africa, Europa e Americhe. Laureato in Diritto Internazionale, negli ultimi dieci anni ha vissuto e lavorato tra Europa e America Latina, collaborando con alcune Organizzazioni non governative per il rispetto dei diritti umani delle popolazioni rurali e indigene. A ventuno anni pubblica in Guatemala un libro di poesie in spagnolo Nahual (1994) e solo un anno dopo, in Italia, Saudade - appunti di viaggio (1995). Nel 2002, dopo un anno con l’ONU in Mozambico, lavorando presso l’Ambasciata italiana a Maputo, pubblica il romanzo Joia. Sul confine (2004), l’ultima opera pubblicata, è un romanzo storico che narra le memorie di un spallone del Lario nel periodo del dopoguerra. Dopo due ristampe, l’autore insieme ai suoi fratelli decide di fondare la SAX EDITORE e con la seconda edizione supera ad un anno dalla prima pubblicazione le seimila copie vendute.

 





ORIENTAMENTO 2018-2019

Scopri tutte le nostre attività di orientamento